20160528_165109.jpg

Valutazioni di stabilità e indagini fitopatologiche

  • Valutazioni di stabilità secondo protocollo di valutazione del rischio Areté

  • Analisi strumentali

Dendrodensimetriche

Tomografie

Prove di trazione controllata

  • Progetti di taglio specifici e di recupero

  • Analisi del terreno

  • Analisi fitopatologiche e prescrizioni per interventi colturali e fitoiatrici

 

La Valutazione Integrata di Stabilità dell’Albero (VISA), si basa sulla metodologia descritta da ARBORETE 2020  che mira a definire il rischio connesso alla presenza di alberature (Rischio Arboreo). Tale metodo di analisi si inserisce nell’ambito del quadro normativo definito dalla norma UNI ISO 31000 e costituisce quindi strumento applicativo conforme alla norma per la redazione del Piano di Gestione dei Rischi. Ad oggi non esistono norme inerenti alla Valutazione di Stabilità dell’albero.
Il metodo individua le modalità, i criteri e le possibili soluzioni per contenere entro un livello accettabile gli effetti del possibile cedimento di un albero, sia per l’albero stesso, di cui se ne persegue la conservazione in salute e ragionevole affidabilità strutturale, sia per le cose e le persone che possono essere coinvolte dalla sua caduta. La perizia si compie attraverso l’analisi, la documentazione e l’espressione di un giudizio qualitativo e/o quantitativo, delle seguenti variabili fondamentali: Giudizio di Pericolosità, Giudizio sul Fattore di Contatto ovvero le dimensioni di ciò che può cadere (impulso), Giudizio sul Fattore di Danno ovvero l’oggetto del danno (Bersaglio) . L’integrazione matematico-analitica dei tre giudizi forma il Giudizio di Rischio (Probabilità che si verifichi il danno) che si riferisce all’albero o alla sua parte esaminata. 
Le definizione delle Prescrizioni di Trattamento del Rischio (interventi di mitigazione, cure colturali e agronomiche) la loro urgenza e la definizione del piano di monitoraggio e controllo cui sottoporre l’albero, tengono conto, in modo differenziato a seconda del livello di approfondimento della valutazione, del Valore Ornamentale dell’albero , delle condizioni vegetative e  fitosanitarie, dell’aspettativa di vita che ragionevolmente può essere attribuita e del rischio percepito dal committente.

Adriano Prandelli

dottore forestale

e ambientale

ARBORETE_master_8may2019_edited_edited_e

+39 339 4027729